Aprile 19, 2019

Pannelli fotovoltaici e tetto verde, accoppiata perfetta!

pannelli solari e tetto verde

tetti verdi e gli impianti fotovoltaici vengono visti molto spesso come soluzioni alternative: dove si applica una, non si applica l’altra. Non è affatto così. Infatti dovete sapere che una delle migliori ubicazioni per un impianto fotovoltaico è un terreno verde e non una lastricata fatta di cemento o peggio un manto coibentato.

Molto spesso si ritiene che i pannelli fotovoltaici rendano impossibile la crescita del verde sottostante. Anche questo è un falso mito, prima di tutto perché i pannelli non vengono installati a contatto del terreno ma sollevati di alcune decine di centimetri dallo stesso. Sicuramente non costituisce l’habitat ideale per far crescere un prato inglese ma creeremo delle zone d’ombra dove potremmo far germogliare molte specie amanti appunto dell’ombra, come se fossero all’imboccatura di una grotta.

Altra convinzione errata è che il verde in qualche modo sporchi i pannelli: falso, l’unica accortezza sarà tenere le essenze a livello basso in modo che non crescano a coprire parte del pannello.

Va detto invece che i due prodotti uniti, cioè tetto verde e impianto fotovoltaico, creano sinergie aumentando rispettivamente i benefici uno dell’altro.

Per il tetto verde l’impianto diventa uno schermo in grado di ridurre il riscaldamento solare nell’estate e di riparare le essenze dai rigori invernaliPer l’impianto invece i benefici sono soprattutto in termini di rendimento: per ogni grado di surriscaldamento oltre i 25 gradi centigradi, considerata come temperatura ottimale del pannello, si riduce di un 0.5% il rendimento del pannello fotovoltaico stesso.

Questo significa che un pannello fotovoltaico posato su un tetto verde, dove la massima temperatura estiva si aggira sui 30-35 gradi centigradi, renderà molto di più di un pannello posato su una lastra di cemento o su di un manto coibentato, dove le temperature giungono fino ai 70-80 gradi centigradi. Infatti se, per esempio, consideriamo un delta di temperatura tra una soluzione e l’altra di 45 gradi centigradi, otterremo che il pannello fotovoltaico renderà un 22.5% in più nei momenti di maggior irraggiamento solare.

Quindi, concludendo, nel momento in cui costruiamo o ristrutturiamo la nostra abitazioni non vi sono motivi per scartare la possibilità di abbinare i due prodotti assieme, tetto verde e impianto fotovoltaico montato sullo stesso, considerato che il primo migliora il comfort termico dell’edificio mitigando il freddo invernale e attenuando il caldo estivo, quindi riduce i costi di riscaldamento e raffreddamento, infine ottimizza la resa energetica dei pannelli fotovoltaici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *