Ottobre 16, 2019

Le cause e le conseguenze del surriscaldamento globale

conseguenze del surriscaldamento globale

Surriscaldamento globale è un’espressione purtroppo molto attuale, che interessa la vita di ogni essere umano. Si intende un fenomeno di accrescimento della temperatura terrestre, riferito in particolare alle acque degli oceani e all’atmosfera del pianeta. Se da un lato l’aumento di temperatura è dovuto ai raggi solari, dall’altro l’azione dell’uomo ha peggiorato la situazione.

Le cause del surriscaldamento globale

Le attività umane hanno contribuito in maniera massiccia al surriscaldamento del pianeta. L’inquinamento, l’anidride carbonica prodotta con la combustione, i gas a effetto serra sono solo una parte delle cause. Fra queste ci sono anche gli interventi di deforestazione e l’agricoltura intensiva, non sostenibile. Partendo dalla fine dell’Ottocento fino a oggi, la temperatura del pianeta è salita di ben 7 gradi: un periodo troppo breve perché le cause potessero essere normali.

L’effetto serra

L’effetto serra è un processo del tutto naturale dovuto all’irraggiamento del sole. I raggi vengono assorbiti e poi liberati sotto forma di calore dagli oceani e dalla stessa superficie terrestre. Una parte di questa energia però viene trattenuta nell’atmosfera, con il conseguente innalzamento della temperatura. Grazie all’effetto serra la Terra ha un clima dove non solo la vita si è sviluppata, ma gli ecosistemi sono diventati sempre più eterogenei.

Le attività umane però impiegano molti combustibili fossili, come carbone, gas o petrolio. Il loro utilizzo ha aumentato a dismisura la quantità di anidride carbonica presente nell’aria. Di conseguenza non solo l’effetto serra è stato incrementato, ma sono salite anche le temperature della Terra. L’anidride carbonica però non è la sola causa del surriscaldamento globale. Tra gli altri gas serra ci sono il metano, l’ozono e altre sostanze derivanti da processi industriali, impianti di condizionamento e altre attività inquinanti.

La deforestazione

L’innalzamento della temperatura è dovuto anche al degrado delle aree verdi e ai processi di deforestazione. Lo spazio verde ha dovuto suo malgrado lasciare sempre più chilometri all’urbanizzazione e alle costruzioni. Con le aree verdi ridotte nella quantità e concentrate solo in alcune zone prefissate, gli alberi hanno perso la capacità di assorbire anidride carbonica.

Un futuro non troppo lontano

Tutte queste cause hanno determinato il surriscaldamento globale, con enormi conseguenze sul delicato equilibrio del pianeta. Anche se al momento non sappiamo con certezza cosa potrebbe accadere nel lungo termine, la situazione desta molta preoccupazione. Già oggi vediamo con i nostri occhi come la temperatura elevata sia alla base dello scioglimento dei ghiacciai e dell’aumento di volume degli oceani. Anche su scala locale i rischi restano alti. Fra tutti i problemi con cui ci stiamo già confrontando ci sono le inondazioni e le esondazioni dei fiumi.

La Corrente del Golfo

La stessa Corrente del Golfo rischia di essere stravolta o di estinguersi, con un cambiamento climatico per l’intera Europa. Il caldo eccessivo causato dalla temperatura alta degli oceani potrà portare a episodi gravi come alluvioni o siccità, con effetti devastanti sull’uomo e sulla natura. Purtroppo proprio i Paesi in via di sviluppo dell’Africa e dell’America del Sud saranno i primi a soffrire delle conseguenze disastrose. Ma l’intero pianeta è troppo accaldato e stanco. I rischi sono e saranno legati inevitabilmente a disastri naturali di ogni tipo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *