Febbraio 18, 2019

Auto elettriche: l’unica risposta al riscaldamento globale?

auto elettriche l'unica risposta al riscaldamento globale

Uno dei modi migliori per ridurre le emissioni di gas nocivi è acquistare l’auto elettrica.

Da qualche anno, le case automobilistiche hanno cercato di ridurre l’impatto negativo sull’ambiente creando un’auto che non avesse bisogno di carburanti classici per funzionare. Un’idea rivoluzionaria, che da subito ha riscontrato molti favori anche tra gli acquirenti.

Dunque, questi veicoli hanno un motore che è alimentato dall’elettricità. Ciò significa che non dovrete mai fare il pieno di benzina o di gasolio e potrete aiutare il mondo.

Come funzionano le auto elettriche, in breve?

Queste auto riescono a produrre energia elettrica per poter camminare grazie ad alcune speciali batterie al litio ricaricabili che sono presenti nell’auto.

Oggi il limite alla diffusione delle auto elettriche è legato al fatto che le colonnine di ricarica non si trovano ovunque, anzi. Benché ci siano già in alcuni edifici pubblici o nei parcheggi aziendali, è ancora difficile pensare di fare viaggi lunghi con un’auto elettrica, considerando che l’autonomia è di circa 300 km di media (la Tesla arriva a 500 km, ma è il top di gamma). Leggi l’approfondimento sull’autonomia delle auto elettriche.

Nell’uso quotidiano, un’auto elettrica si può ricaricare anche a casa, servendoci di una presa di corrente da circa 220 volt.

Se vi piace l’idea, ma non siete ancora pronti per il grande passo, non dimenticate le auto ibride o tradizionali, che affiancano alla corrente il classico serbatoio di carburante.

Perché è stato necessario introdurre un nuovo modo di andare in strada?

Dati alla mano, il riscaldamento globale è un problema che noi tutti abbiamo causato, almeno in parte (scopri cos’è il riscaldamento globale). Certo, un’abitazione o una singola auto non consuma quanto una fabbrica. Ma cento, mille, milioni di abitazioni e di auto quali danno possono causare all’ambiente? Impianti di riscaldamento, di condizionamento, auto e tanti altri vantaggi ci hanno permesso di stare bene. Ma a quale prezzo? Le calotte polari si stanno sciogliendo, e la colpa è solo nostra, di noi esseri umani che abbiamo sfruttato le risorse preziose come se fossero eterne. A scuola, dopotutto, ci hanno insegnato la differenza sostanziale tra energie rinnovabili e non rinnovabili.

Le auto, nello specifico, sono state sicuramente una delle invenzioni più importanti. Ci hanno dato la possibilità di accorciare i tempi tra una tratta e l’altra. Il problema è che, senza un opportuno utilizzo, abbiamo inquinato il pianeta a livelli elevati. Per questo motivo, da ormai svariati anni, molte città hanno aderito alle iniziative “andare a lavoro in bicicletta” e hanno abolito l’uso dell’auto in centro alla domenica.

Certo, è un inizio, ma con le auto elettriche potremmo davvero diminuire le emissioni di gas nocivi.

Vantaggi e svantaggi delle auto elettriche

Da un punto di vista prettamente ambientale, possiamo subito notare che non ci sarà alcuna emissione inquinante: il valore sarà pari a zero, grazie all’assenza di combustibile. Ridurremo lo smog in grandi città, come le metropoli, e non saremo i diretti responsabili del gas serra. Il piano di mobilità sostenibile sta pensando di rilasciare delle agevolazioni fiscali per chi deciderà di acquistare questa tipologia di auto.

C’è un piccolo punto, che tuttavia vorremmo trattare. L’unico modo per non inquinare più il pianeta è ricavare l’energia per le batterie al litio dalle fonti pulite e rinnovabili. Se la ricavassimo dalle centrali elettriche, torneremmo a emettere gas serra. Tra le energie rinnovabili, citiamo i pannelli solari ed eolici.

Quali sono gli svantaggi dell’acquisto di un’auto elettrica? Come anticipato prima, ad oggi l’unico svantaggio è la ridotta autonomia rispetto ad un pieno di gasolio e di benzina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *